Io sono la vite, voi i tralci

Buongiorno cari giovani. Gesù oggi si propone come la vite e noi come tralci. Se siamo innestati in Lui possiamo portare molto frutto. È Lui la linfa vitale, essa scorre in noi se rimaniamo attaccati a Lui. Nella nostra esistenza è necessario capire che tutti i tagli che la vita ci riserva sono delle potature, cioè tagli per la vita e non per la morte.
Se restiamo innestati in Cristo nulla può farci paura perché abbiamo in noi la linfa della risurrezione.